Theory of God

THEORY OF GOD  

(Traduzione da: http://www.theory-of-god.nl/book2app1.htm)

 

APPENDICE 1 – Un modello analogico

Introduzione
Questa appendice non è una parte della storia della Creazione, che è spiegata in termini religiosi nel capitolo 1 (parte 2). E ‘un modo complementare di ragionamento per dimostrare l’esistenza di Dio, usando i concetti di tempo, materia ed energia. Questi concetti sono utilizzati anche in fisica. Il problema che si pone ora, è che l’autore utilizza concetti fisici senza capire il vero significato delle parole, perché non è uno specialista. Le parole atomo, campo atomico, materia, ecc, devono tutte essere comprese nel contesto di questo libro e non hanno alcun legame diretto con le idee su cui la scienza moderna si basa . Soprattutto le parole “materia” e “atomo” possono portare confusione, perché la cultura  Iargan concepisce  l’esistenza della materia in tre configurazioni (e relativi possibili opposti di anti-materia), che sono la materia-tempo, la  materia di fase e la  materia di riflessione (che è quella che noi conosciamo nel nostro universo), ma l’autore non riesce a interpretare questi concetti a causa della sua mancanza delle conoscenza della fisica.  Lui sa solo che queste forme di materia sono tutte in relazione con una o nessuna delle direzione di propagazione del tempo dell’atomo, per il quale  il tempo è fondamentalmente tridimensionale. La disposizione della materia rispetto al tempo  determina in quale forma queste configurazioni possono esistere nel nostro universo .
In questa appendice si descrive come avviene la creazione del tempo fuori dal NULLA, usando il concetto di tempo a più dimensioni. La spiegazione della creazione del tempo è molto difficile perché utilizza un concetto complesso di “campo portante” di forza infinita, questo concetto si chiama “teoria cosmica del campo unificato”. Nel definire questo termine bisogna stare attenti, perché questa teoria è di natura diversa dalle teorie esistenti sulla terra del campo unificato . Le nostre teorie del campo unificato cercano di unificare le quattro forze fondamentali della natura, che sono la forza elettromagnetica,  la forza nucleare  debole, la forza nucleare forte e la gravitazione. Le teorie di campo unificate accettate dalla maggior parte degli eminenti scienziati trovano la loro origine nella teoria della relatività generale di Einstein, che spiega la materia e l’ energia in termini di spazio e tempo.
Si pone quindi il problema di  trovare un metodo per spiegare e far convogliare la realtà spirituale o  esoterica,  tramite il campo cosmico temporale. Su altri pianeti questo problema è stato risolto spiegando i concetti fondamentali della teoria cosmica del campo unificato. Le funzioni elementari di questi concetti possono essere  compresi con un modello istruttivo meccanico, che riesce a dimostrare visivamente come funziona il campo temporale cosmico .
Ci si domanda perché indulgere in questa complicazione di descrivere una teoria che probabilmente può essere  pienamente compreso solo da pochi individui? Essa non riguarda molto  l’autore, lui  svolge solo il suo compito. I suoi istruttori Iargan hanno tre ragioni per la pubblicazione i concetti di questa teoria:
1. La necessaria futura integrazione tra  scienza e religione richiede una prova materiale dell’esistenza di Dio.  Questa spiegazione potrebbe essere l’inizio dello scambio tra questi due campi.
2. Nella precedente storia della  creazione la limitazione dell’infinito viene spiegato in modo inequivocabile, ma il principio di funzionamento è stato completamente trascurato.
3. La teoria del campo unificato cosmico pubblicata in questo libro sarà l’unica possibile prova  per la veridicità di questo libro, fornendo le basi per lo sviluppo futuro della razza umana.
2 L’approssimazione fisica del NULLA
In fisica c’è il  concetto che tutti gli atomi e l’energia sono costituiti da vibrazioni e appaiono come  onde. In modo sostanziale  ogni  atomo o forma di energia è causato da vibrazioni. L’approssimazione fisica distingue il nulla dall’idea di vibrazione e non tocca gli aspetti spirituali e la coscienza della materia. Non fa distinzione tra il “niente” e lo spirituale “No-Thing” (il TUTTO). Essa  riconosce solo gli aspetti materiali del nulla.
Se tutto è vibrazioni o onde, allora non è necessario parlare di materia o di energia, quindi la Creazione è fondamentalmente basata sul concetto di vibrazione. La vibrazione primordiale (prima della  limitazione) può essere descritta come infinita nel tempo, infinita in tutti i suoi aspetti e possibilità, in frequenza e ampiezza ed esistente in tutte le direzioni temporali (omni-tempo). Immutabile, senza tempo e con la potenza di tutte le gamme di  vibrazioni in ogni confine energetico . In altre parole è la definizione onnipotente.
In questa approssimazione niente è più semplice da capire. Prima della Creazione esisteva  la vibrazione  onnipotente infinita, ma una vibrazione in ogni direzione e di frequenza e ampiezza infinita non è una vibrazione. L’apparente paradosso può essere superato affermando: solo nell’istante in cui questa vibrazione infinita blocca se  stessa tramite l’ interferenza, come in un flash, tutte le onde e le frequenze associate vengono create. Questa condizione è molto vicino alla visione esistenziale della “Creazione fuori dal NULLA”  nel capitolo 1.
Il Nulla (qui) non ha neutralizzazione, ma al contrario la vibrazione onnipotente si può manifestare solo da neutralizzazione (interferenze) in modo tale che l’infinito permetta al nulla di esistere . Così si può anche affermare che tutte le vibrazioni sono state create, perché il nulla vincolandosi  da un meccanismo  di auto-interferenza  annullante (vibrazioni di annullamento) di forza infinita, ha bloccato le infinite possibilità di queste vibrazioni. Questo universo può solo  essere considerato come la limitazione del nulla sconfinato.
3 Il campo cosmico temporale ossia il confinamento dell’ infinita vibrazione onnipotente.
Uno dei principi fondamentali su cui si basa il meccanismo di limitazione è: se una proprietà di una   forza di qualche cosa   (qualunque forza) viene limitata,  tutte le proprietà e i poteri di questo qualcosa saranno vincolati. Una cosa infinita non può avere confini. Pertanto per limitare la vibrazione onnipotente fu sufficiente vincolare una  solo del numero probabilmente infinito di  possibilità. Poiché anche se solo un piccolo qualche cosa dovesse essersi formato nel nulla, il nulla sarebbe stato alterato e cancellato irrevocabilmente, quindi avrebbe dato luogo al completo finito . OPPURE se  per l’atomo primordiale nell’infinità del nulla ci fosse stata  solo la possibilità di un  campo rotante temporale tridimensionale,  allora sarebbe esistito  il finito. Questo campo dell’atomo aveva bisogno di essere un campo di forza di resistenza infinita, il campo portante, per contrastare la vibrazione onnipotente, il campo temporale cosmico.

4 La creazione può esistere solo come risultato di interferenza.

Una delle funzioni del  campo portante è la sincronizzazione del tempoche genera l’interferenza cosmica  che permette al Nulla di esistere. La materia e l’ energia non possono  esistere da sole nel nulla. Da qui il principio di sincronizzazione del tempo:

1. Il tempo è solo relativo, esso è  moto o propagazione  in relazione ad almeno un secondo  moto del  tempo.
2. La legge cosmica del contro-bilanciamento  impone che il secondo tempo  debba controbilanciare il primo tempo . Così il tempo può esistere solo in relazione ad una seconda direzione del tempo esattamente opposta (che scorre all’indietro, in relazione al nostro tempo).

3. Il tempo esiste solo attraverso la presenza di atomi o materia. Quindi il tempo che scorre negativamente  può esistere solo attraverso la materia in cui il tempo di propagazione sarà opposto, e scorrerà indietro  rispetto a noi (materia anti-tempo). L’anti-materia o la  riflessione anti-materia può esistere nel nostro universo, con un’opposta  carica elettrica rispetto alla riflessione della materia da noi  conosciuta. La questione del tipo di carica che l’ anti-materia temporale ha nel campo anti-universo, non ha alcuna importanza in questa appendice.
4. Poiché né la materia né l’energia possono esistere da sole nel nulla, deve esistere un altro quantitativo di materia con proprietà opposte che è esattamente simile a quella nel nostro universo. Questo equilibrio di materia ed energia è così preciso, che è impossibile l’esistenza di un solo  atomo di surplus
Questo spiega quasi per definizione la legge cosmica di annullamento (interferenza) che permette al nulla di essere. Ci deve essere almeno un secondo universo esattamente come il nostra, in cui il tempo scorre a ritroso rispetto a noi, ma che scorre normalmente rispetto alla vita in questo universo. Nel seguito si dimostrerà che non ci sono solo due, ma undici altri universi oltre al nostro necessari per mantenere la legge cosmica di contro-bilanciamento.

5 Il campo di sincronizzazione del tempo.
La legge del contro-bilanciamento  si applica anche al tempo. Nell’anti-universo la direzione del  tempo  è opposta e la velocità del tempo è uguale alla nostra. Il tempo è la propagazione delle  vibrazioni dell’atomo. Quindi le vibrazioni dell’atomo in entrambi gli  universi  sono uguali ed opposte rispetto alla atemporalità. Questo è possibile solo se questi tempi sono causati da uno stesso  campo (campo del tempo).
La definizione di un campo di forze (qualsiasi campo in fisica) è: Quando si verifica un evento, in relazione ad un altro evento che si svolge altrove senza che ci sia nessun collegamento meccanico o visibile tra  i due,  questi eventi sono causati da un campo.  La sincronizzazione del tempo  avviene in base a questa definizione. Le vibrazioni dell’ atomo nei nostri universi (universo e antiuniverso) sono esattamente simili, perché le vibrazioni degli atomi del nostro anti-universo si verificano nonostante l’enorme differenza di  tempo e senza alcuna dissipazione di energia. Si tratta di circa 30 miliardi di anni dalla comparsa del flash super-Creazione (big bang) tra i due universi.
La legge di conservazione del contro-bilanciamento deriva dalla legge di conservazione dell’energia in ogni universo. Ogni universo è un sistema chiuso e senza dissipazione di energia fuori di sé. La quantità di materia ed energia una volta creata, rimane costante. Una perdita di energia è impossibile, perché nel nostro tempo l’energia si propaga in avanti, mentre il confine temporale della  materia ed energia dell’anti-universo si propagano a ritroso nel tempoQuesti universi sono separati da una barriera  temporale attraverso la quale non c’è comunicazione o trasferimento di vita conosciuta .


6 Che cosa è una vibrazione o onda atemporale ?
La domanda è: come  puo’ il  funzionamento del campo mantenere  la sincronizzazione temporale delle onde dell’atomo  tra universi separati da miliardi di anni. Questo è possibile solo se il fulcro di  sincronizzazione si trova fisso nel tempo, esistendo simultaneamente in tutto  il trascorso del tempo  dall’inizio del super flash (big bang), nonché in tutti i  futuri. Una vibrazione atemporale normalmente non si sposta nel tempo, le ampiezze del campo di propagazione  si alternano avanti  e indietro nel tempo. La sincronizzazione del  tempo  è il principio per cui il nostro universo cattura ogni ampiezza di  movimento in avanti e l’anti-universo prende ogni ampiezza di movimento all’indietro  di una stessa  onda atemporale.
Su altri pianeti ci sono semplici modelli meccanici che spiegano la funzione della sincronizzazione del  tempo. Uno di questi modelli è molto simile al nostro ben noto modello di mini-guida su cui sono due  piccoli vagoncini . Il modello ha due rotaie  disposte  direttamente una di fronte all’altra che possiamo immaginare di   1,50 metri (vedi figura)


Il modello dei vagoni e rotaia dimostrano il principio dell’onda senza tempo. La vibrazione è presente in ogni punto della rotaia e in ogni tempo durante l’intera durata del processo. Dal momento del super flash fino alla fine di tutti i tempi (IL SEMPRE)

Le rotaie sono montate su piccole molle  per consentire loro di vibrare avanti e indietro in direzione orizzontale (da sinistra a destra e viceversa in figura). Le due rotaie sono collegate ad un piccolo motore elettrico con un doppio eccentrico, ciascuno dei quali aziona una rotaia, lasciando le rotaie vibrare circa 1 mm di distanza lineare, ancora avanti e indietro. L’ampiezza è abbastanza piccolo da essere invisibile ad occhio.
Poi un vagone è posto su ciascuna rotaia e ciascun vagone ha un gancio con un cattura ruota  (cremagliera?)  su uno degli assi delle ruote. Cosi’ il vagone può andare in una sola direzione. Il movimento nella direzione opposta è bloccata. I vagoni sono posizionati con le loro parti posteriori una di fronte all’altra, dopo di che il motore elettrico viene acceso. Se i denti della cremagliera, hanno lo stessa  movimento (sono sincronizzati) del meccanismo vibratore, i vagoni si  allontanano  reciprocamente con la stessa velocità in direzione opposta verso la fine di ciascuna guida.
Con questo semplice modello si dimostra sufficientemente la sincronizzazione delle vibrazioni dell’atomo  dalla partenza di entrambi  gli universi, per un campo (rotaia vibrante)  senza tempo   “esistente  sempre e dovunque  ”. Al tempo stesso si evidenzia un difetto. È impossibile mantenere un flusso di energia temporale del campo del tempo per i due universi in continuo movimento temporale , perché porrebbe la questione da dove verrebbe questa inesauribile  fonte di energia  per  mantenere il flusso del  tempo ?
Questo è una delle ragioni per cui è impossibile ipotizzare un campo del tempo a una dimensione. Solo un campo del tempo a tre dimensioni  che racchiude l’energia del flusso del tempo in sé stessa (in continuo circolo tra le tre dimensioni), consente al nostro universo e agli altri di esistere.

7. Il principio (meccanico) per creare l’infinito : L’ INTERFERENZA.

Finora è stata considerata la funzione di sincronizzazione temporale del campo portante . Ora si discuterà il mezzo di conservare e mantenere la vibrazione senza tempo nell’eternità. Esso è  l’infinito campo di forza che sostiene tutta la materia e l’energia.

Siamo al momento del punto iniziale del big bang,  nel momento in cui l’infinita vibrazione primordiale si è limitata (trasmutata) ed ha dato origine al campo portante . Questo meccanismo di bloccamento è ben noto ed è basato sul principio di onda di interferenza. (l’interferenza delle onde luminose è importante oggi nella tecnologia laser.) L’interferenza è l’azione o la re-azione di due o più onde. Se la propagazione dell’onda è opposta e parallela e le frequenze delle onde uguali, è possibile ottenere l’amplificazione reciproca  o attenuazione delle intensità dell’onda, a seconda della relazione di fase esistente tra queste onde. Se le fasi sono opposte e le ampiezze delle onde sono uguali, si puo’ ottenere l’annullamento . Questo è il principio del confinare  l’infinito. Se un’onda infinita si manifesta in una  direzione temporale, automaticamente si crea  la neutralizzazione equivalente assoluta  che controbilancerà  l’infinito, permettendo al  nulla di essere. L’onda primordiale infinita blocca se stessa  nel momento stesso  in cui si crea, e pertanto  non è mai esistita realmente. Si tratta in effetti di una trasmutazione  di infinito, la trasformazione  della vibrazione di ampiezza e frequenza infinita in un campo portante di forza infinita, che blocca se stessa tramite  l’ interferenza.

8. Le vibrazioni limitate nel tempo o onde.

L’onda primordiale si è auto-bloccata tramite le interferenze in un sistema di tempo ad assi tridimensionale  (direzioni di propagazione), ed è  trasmutata in un campo di forze infinite  immobili e senza tempo. Come può  esistere i confini delle onde  senza tempo, che sincronizzano il nostro universo?

Si tratta di un errore concettuale  supporre che cancellando la vibrazione onnipotente – tutte le onde finite si sarebbero  cancellate. E ‘esattamente l’opposto. Una vibrazione con frequenza infinita non è in realtà una vibrazione. L’infinito impedisce la vibrazione, in quanto una vibrazione può esistere solo nel finito. Appena l’infinito è stato rimosso, l’impedimento scompare e i veri limiti dell’onda diventano possibili . Comunque è il campo di forza  portante che ha forza infinita e densità energetica che acquista il suo valore finito grazie all’effetto di annullamento da interferenza. E’ come se tutte le onde senza tempo fossero  incapsulate nell’infinito, e pertanto indistruttibili. Tuttavia “appartenendo” all’infinito e non essendo esse vincolate dal  tempo, creano l’eternità , sono le increspature eterne nel campo di forza infinita statico, immutabile e  senza perdite.

Questo deve essere quello che i danesi Martinus Wiseman chiamavano il principio X2 del desiderio primordiale .

A causa di ciò, tutte le onde limitate temporalmente come per esempio le onde radio, la luce  e le onde gravitazionali, esistono nello spazio senza nessuna perdita e sono lo spazio vuoto nell’universo, che è la struttura non modulata del campo portante.  Questo è uno dei più fantastici tocchi di genio della creazione, che ha trasformato l’infinito non vibrante, in un mezzo senza attrito, che porta tutte le onde senza tempo e i confini temporali. Alcune proprietà di questo mezzo possono essere misurate con strumenti, l’altra parte di questa struttura non puo essere ancora osservato obbiettivamente, si tratta del fluido esoterico  o desiderio infinito di amore del padre che regge l’intera creazione.

9 L’inimmaginabile tempo tridimensionale .
Ciascuna asse temporale controbilancia solo una direzione di propagazione dell’onda onnipotente. Nell’infinito esistono tutte le possibili vibrazioni e pertanto tutte le direzioni di propagazione del tempo. La questione è, puo’ l’infinito essere limitato in un’unica direzione del tempo e di conseguenza alla  propagazione coesistente che va nella direzione opposta ?
Una risposta a questa domanda è stata data nel paragrafo precedente, in cui si afferma che il flusso dell’energia temporale  dell’onda primordiale dei due universi non è un sistema chiuso. Un’altra risposta plausibile può essere data dal  semplice ragionamento.
L’atomo è ciò che origina le dimensioni spazio – temporali, a causa delle sue proprietà di creazione del tempo, già citate. Le proprietà di creare spazio sono facili da capire, perché l’atomo occupa spazio. Esso è tridimensionale nello spazio e quindi crea spazio in tre dimensioni. Se tutti gli atomi fossero  bidimensionali allora l’intera creazione sarebbe stata fatta su un piano,  e lo spazio non sarebbe stata più che un superficie piano o curva. Il nostro spazio-tempo non è più che la parte di una limitazione  della  cosa ennedimensionale  riempito di materia o energia. Tutto ciò che distingue lo spazio nel tempo  e  nel vuoto adimensionale  è causato da atomi o energia. Se gli atomi hanno tre dimensioni spaziali, allora anche le onde che creando gli atomi hanno  tre dimensioni.
1. L’atomo primordiale senza campo del tempo  ha tre dimensioni temporali.
2. Le onde senza tempo non possono  essere vincolate da una sola  asse temporale, ma devono necessariamente avere tre assi temporali.
3. Il campo dell’atomo senza tempo  dovrebbe consistere di un campo rotante  tridimensionale di infinita forza, che è limitato dalla sua stessa  interferenza. Esso rispetta  la legge cosmica del contro-bilanciamento del nulla. L’atomo di una struttura rotante di questo tipo  ha sei assi del tempo, ma in linea di principio queste sei assi possono essere ridotte a tre  dimensioni temporali, e non è possibile ridurle ulteriormente.

Nei paragrafi seguenti viene mostrato  l’analogo  modello del campo portante, per dimostrare  perché  il campo dell’atomo deve essere tridimensionale e non un campo bidimensionale

10) Le sei assi del campo portante comico che crea il tempo

Come si può stabilire che il campo portante di tutta la materia dei dodici universi ha sei assi temporali ? La prima parte è facile da spiegare. Un campo rotante ben conosciuto sulla terra è quello del motore elettrico sincrono a tre fasi.

Questo tipo di sistema di campo elettromagnetico costituito da tre  campi magneti lineari , che sono posizionati ad angoli di 120 gradi attorno a un  rotore. Anche le differenze di fasi dei tre campi magnetici alternati, che hanno le stesse frequenze ( diciamo 50 Hz)  sono a 120 gradi.  Ciascun campo alternato  è in se stesso una esatta vibrazione lineare orientata in una direzione. Il campo rotante esiste solo se le tre vibrazioni   lineari sono combinate assieme  con la giusta relazione di fase tra di loro .  Cosi  si crea nello spazio un campo rotante bi dimensionale . Questo puo  forzare un pezzo di materiale magnetico a rotare attorno al suo asse con grande forza.

Il fatto che sia possibile creare un campo rotante combinando tre onde lineari alternate non significa che debba essere la stessa cosa  per i campi di forza infinita, essi possono essere più di tre,  ma non è molto probabile a prima vista, dato che la struttura di tre onde (il triangolo equilatero) è la più semplice ed efficace . Secondo questo principio, per un campo tri-dimensionale c’è bisogno di sei onde lineare per formare una piramide triangolare equilatera, ma perché ci deve essere un angolo da 60 ° tra le assi del tempo ?

La prima risposta puo essere data inizialmente in un modo molto semplice, la seconda è piu’ complicata ma piu’ precisa.

Un ragionamento molto semplice per dare una risposta alla domanda dei 60° è la seguente. Il campo dell’atomo di materia ha una struttura spaziale, pertanto gli assi del tempo devono essere posizionati in un modo tale che formino  un oggetto geometrico tri-dimensionale chiuso , perché il flusso  energetico del tempo deve essere chiuso in se stesso a causa della legge del contro-bilanciamento.

L’asse del tempo forma linee diritte, che non possono essere parallele, perché  assi di tempo parallelo formano una e una sola direzione del tempo. Il piu’ semplice  oggetto chiuso tridimensionale è una piramide equilatera triangolare. Non ci sono ragioni per supporre che dovrebbe essere una piramide  asimmetrica se si considera il tempo  tre dimensionale , al contrario , deve essere simmetrico i tutte le posizioni. Così esso è semplicemente una piramide equilatera triangolare di cui tutti gli spigoli formano triangoli equilateri. Non ci sono altri oggetti semplici nello spazio tridimensionale con questi requisiti.

La risposta piu’ sofisticata alla domanda dei 60 ° è che il tempo dato  approssimando la domanda  dalla relatività delle frequenze del tempo tra gli altri universi (le altre assi temporali) . Il tempo  è la propagazione dell’onda degli atomi, i quali determinano la direzione dal passato al futuro. Simultaneamente questa creazione del tempo o onde senza tempo sono la combinazione delle onde di fase lineare che permettono di  mantenere il campo atomico rotante. Il problema è che i nostri atomi non percepiscono le giuste frequenze delle altre assi temporali, perche non si propagano con la stessa velocità, ma avanzano nel tempo.

Pertanto c’è un apparente cambio di frequenza , una specie di effetto Doppler per cui le frequenze dell’altra asse temporale sono sentite dal nostro atomo. Si dovrebbe realizzare che le vibrazioni senza tempo degli altri universi esistono anche nel nostro universo   .

A prima vista sembra impossibile che un campo rotante  possegga una traslazione di fase costante, perchè tra due vibrazioni di frequenze differenti, una traslazione di fase costante non è possibile a meno che le frequenze non siano in qualche modo in relazione tra di loro.  Esse sono armoniche. Due vibrazioni sono armoniche se la frequenza apparente hanno un rapporto costante  tra di loro come per esempio 1:2. 1:3. 1:4 etcc

Le onde senza tempo possono esistere solo quando le frequenze sono   in rapporto armonico nel rapporto 1 : 2

Il rapporto di frequenza è determinata dall’angolo tre le due assi temporali,  come mostra la foto  sopra . La nostra direzione temporale è T1 mentre viene mostrata un altra direzione temporale indicata come T2. La propagazione del tempo in avanti d (Dal passato al futuro) è adatta al nostro  universo, mentre l’impluso di movimento all’indietro dell’onda senza tempo non “aggancia” il campo rotante del nostro atomo. In secondo luogo l’ asse  del tempo disposta ad angolo retto (90°) della nostra asse del tempo T1 non  ha alcun effetto , noi percepiamo l’asse del tempo come non esistente.

Come mostra la figura , a causa dell’angolo a 60 gradi il nostro atomo percepisce esattamente  metà della velocità del tempo dell’altra asse del tempo  e questo crea la frequenza armonica.  PertantoT1 è pari a 2 volte T2, il risultato è il semplice rapporto armonico 1:2 determinato dall’angolo di proiezioni dei 60° tra le due assi del tempo (teorema di pitagora per i triangoli rettangoli)

Tutte le altre possibilità o i rapporti armonici non riescono a dare  un contributo non distruttivo per la necessaria  intensificazione dell’ interferenza. Altre eccitazioni o altri ordini di rapporto armonico danno strutture degli assi di tempo piu complicati del campo rotante dell’atomo e non possono essere stabili. Anche perché  il ritorno di informazioni del campo accoppiato rispetto alla massa totale (inerzia) degli universi non è ottimizzata.(vedere paragrafo successivo)

Esso presuppone simultaneamente l’esistenza  di un numero elevato  di universi coesistenti che sembrano estremamente improbabile (piu di dodici) . Pertanto noi dobbiamo decidere per la più semplice forma geometrica tridimensionale : la piramide triangolare equilatera (tetraedro).

11 L’antico simbolo di Dio la stella di David

E’ necessario ricapitolare i sequnti punti di principio:

1) La scelta del meccanismo di limitazione ha determinato l’esistenza di tutti i tipi di onde senza tempo, tra le quali c’era il (piu’ completo) campo rotante temporale tridimensionale

2) la limitazione ha avuto luogo dall’annullamento di interferenza della  infinita vibrazione originaria che ha dato luogo a piu assi temporali tridimensionali.

3) un asse temporale è una parte del campo di forza infinito. Questo esiste solo come vibrazione lineare singola

4) Per un campo rotante tridimensionale sono necessari almeno sei campi  lineari d’onda che sono localizzati spazialmente nel tempo ad angoli di 60 gradi tra gli assi del tempo.

5) L’angolo di 60 gradi si puo solo  creare da un cambio apparente di frequenza che mantenga la vibrazione armonica del campo rotante

Queste considerazioni determinano il meccanismo di bloccaggio dell’infinito. Esso consiste di sei assi del tempo che formano un oggetto chiuso tridimensionale.il quale crea e restringe la velocità di rotazione del campo dell atomo.

Anche se ogni asse del tempo conta due universi, esistono  nella spaventosità profondità dello spazio  cosmico dodici distinte strutture cosmiche, separate da una barriera insuperabile di tempo. Non solo ci sono  undici universo diversi dal nostro ma sono tutti incorporati nello stesso spazio geometrico cosmico. Gli universi hanno la stessa dimensione   e lo stesso contenuto di energia. Lo spazio geometrico è la localizzazione nel nulla nella quale la vibrazione onnipontente annulla se stessa tramite l’interferenza. E’ il luogo in cui le onde si incontrano, come avviene per le onde  luminose che interferiscono tra di loro . Non c’è bisogno che ogni atomo abbia dodici ponti nello stesso punto spaziale nel tempo. O piu’ crucialmente, non significa che ogni essere umano ha dodici immagini di se stesso che non conosce.

E’ il meccanismo di sincronizzazione di interferenza dell’onda senza tempo che disaccoppia gli universi in  ciascun punto simultaneamente mantenendo la propagazione del tempo di ciascun universo.

Il tetraedro è il simbolo di Dio, il Padre così come è conosciuto ovunque nell’universo (dopo aver lasciato l’isolamento cosmico) . Lo conosciamo come il doppio triangolo equilatero della stella di Davide,  anche  sei assi del tempo con angoli di 60 gradi. Significa che il principio della limitazione fu rivelato all’umanità secoli fa, ma non è stato capito il suo significato.

12 Un modello istruttivo: un modello analogo al campo portante 

Il campo portante di tutta la materia e lo spazio costituisce una funzione a sei livelli, alcuni dei quali sono già stati discussi in modo generale.

1) la funzione portante di un campo di forza infinito  bloccato in se stesso contiene il “fluidum” conduttore di tutte le onde mantenuto per l’eternità senza dispersione.

2) l’orientamento  degli assi del tempo degli universi con rispetto al nulla, fornisce la struttura del campo portante tridimensionale,  delimitando la volontà di Amore che crea la nostra vita ed  esistenza.

3) la funzione di sincronizzazione del tempo blocca tutti gli universi nella  morsa d’acciaio della legge cosmica  di controbilanciamento  dai quali non puo scappare nessun atomo.

4) Il principio di riscontro del tempo riferito alla massa totale dell’universo, è la funzione  del campo di accoppiamento temporale dato dal  controbilanciamento (e interferenza) delle onde temporali liitate. ???

5)  il principio atomico, ossia la funzione del campo dell’atomo primordiale senza tempo  è data del programma trasmettitore che contiene il  codice della materia di cui tutti gli atomi sono manifestazioni remote.

6) La funzione che regge la coscienza assoluta  e il raggiungimento della conoscienza , che si manifesta  come leggi della natura, e come risultato  il  raggiungimento intelligente della vita: lo spirito di Dio

L’ultima funzione riguarda gli aspetti esistenziali, che sono stati discussi nella prima sezione del libro.

Il primo modello analogo  è un modello istruttivo meccanico  che spiega il campo portante cosmico attraverso dei simboli. Questo modello era costruito su un pianeta che supporta la vita, su un altra montagna, e d era alto molti metri.  Rappresentava il punto di contemplazione per quella razza intelligente  come devozione per il  loro Creatore.

Era il simbolo che dimostrava come  la maggioranza della razza aveva raggiunto la conoscenza  del fine della Creazione, e allo stesso tempo il segnale che l’isolamento cosmico era stato  rimosso.

Le altre funzioni del campo portante saranno discusse con l’aiuto di questo modello istruttivo meccanico.

Il modello di analogia consiste principalmente in un tetraedro  a sei facce equilatere costruito di barre di solido ferro dolce.  Gli spessi bordi della piramide contengono un’impressionante numero di barre di ferro parallele alla direzione degli spigoli  e  incastonati  in un tipo di resina plastica come se fosse incementato. cosi’ il principale telaio di ferro era formato in modo da poter condurre impulsi magnetici a alto voltaggio senza perdita di energia.

Cosi’ la funzione portante del campo temporale cosmica, che mantiener principalmente l’onda senza tempo e simboleggiata in questo modello. Gli impulsi magnetici negli spigoli della piramide corrono avanti e indietro come fanno nella realtà le onde senza tempo.

Con rispetto agli altri spigoli della piramide gli impulsi magnetici sono sfasati.

Quindi un principalmente ferro-telaio è formata particolarmente adatto per
conduzione di impulsi magnetici di elevata potenza, senza perdita di molto.

 

                      ———————

 

Analogie tra le teorie dei gradienti e la visione del tempo degli Iarga :

Dopo avere tradotto alcune pagine del secondo libro degli iarga  in cui si parla della teoria universale del tempo :

http://galactic.no/rune/iarapdx1.html

http://www.resona.nl/Denaerde/consequences.html

ho notato parecchie similtudini con le  teorie  espresse dai Guglielmo su :

http://digilander.libero.it/kems/

in particolare sui capitoli :

7. Il principio (meccanismo) per creare l’infinito : INTERFERENZE.

Finora la funzione di sincronizzazione temporale del vettore campo è stata considerata. Ora si discuterà il mezzo di conservare e mantenere la vibrazione senza tempo nell’eternità. E ‘l’infinito campo di forza portando tutta la materia e l’energia.

Siamo al momento del botto flash o grande, il momento in cui l’infinito vibrazione primordiale limitata (transmutated) si al vettore-campo. Questo meccanismo di blocco è ben noto e basato sul principio di interferenza onda. (Interferenza di onde luminose è importante oggi nella tecnologia laser.) L’interferenza è l’azione o il contro-azione di due o più onde. Se l’onda di propagazione (-forplantning) è opposta e parallela e le frequenze delle onde uguale, amplificazione reciproco (gjensidig forsterkning) o attenuazione (fortynnelse) delle intensità dell’onda è possibile, a seconda della relazione di fase tra queste onde.

Se le fasi sono opposte e le ampiezze delle onde sono uguali, tempra totale (dempning / kvelning) è possibile. Questo è il principio del legame di infinito. Se un’onda infinito si manifesta in una volta direzione, automaticamente la neutralizzazione equivalente assoluto è creato che controbilancia l’infinito, consentendo il nulla di essere.

L’onda infinita primordiale (urbølgen) si è bloccato nel momento in cui si è creato e quindi non è mai esistito nella realtà. Era infatti una trasmutazione (forvandling) di infinito, la trasmutazione della vibrazione infinita di ampiezza e frequenza infinita di un vettore campo di forza infinita, che si bloccate per interferenza.

 

8. Le limitate nel tempo vibrazioni o onde.

L’onda primordiale si è bloccato in un tempo tridimensionale assi del sistema (direzioni di propagazione) da interferenze, e trans-mutato in un infinito, senza tempo, immobile campo di forza. Come potrebbero le onde rilegati senza tempo esistono, che sincronizza il nostro universo?

Si tratta di un errore di pensare supporre che con la tempra la vibrazione onnipotente – tutte le onde finiti sono stati cancellati. E ‘esattamente l’opposto. Una vibrazione con frequenza infinita non è in realtà una vibrazione. L’infinito impedito la vibrazione, in quanto una vibrazione può esistere solo nel finito. Appena l’infinito è stato rimosso, la prevenzione e la scomparsa vera e propria onda legata era una possibilità. E ‘il campo di forza del vettore anche se di forza infinita e densità di energia che prende il suo valore finito a causa di interferenze tempra. Tutte le onde senza tempo sono come incapsulato in infinito, e quindi indistruttibile. Tuttavia “appartenenza” verso l’infinito e non è vincolata da tempo se stessi, di creare volta per sempre, sono le onde eterne sulla statica (“krusning i likevekten”), campo immutabile e senza perdita di forza infinita. (Questo deve essere quello che i danesi Martinus Wiseman X2-chiamare il principio e la primordiale-desiderio o “urbegjæret” in danese. R.Ø.remark.)

Per questo motivo, tutti limitati nel tempo, come le onde di luce, radio-onde o gravitazionali, esistono nello spazio senza alcuna perdita ed è lo spazio vuoto nell’universo, che è il non-modulato la struttura del vettore-campo. Si tratta di uno dei tocchi più fantastiche del genio della creazione, che l’infinità priva di vibrazioni, è stato transmutated a una perdita terreno privo di porta tutte le onde limitate nel tempo e senza tempo. Alcune proprietà di questo mezzo può essere misurata con strumenti, l’altra parte della sua struttura non può essere oggettivamente osservato ancora, è il fluidum esoterico o l’infinito amore-volontà del Padre che porta tutta la Creazione.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: