CREATIVITA’ E INNOVAZIONE

(appunti da una lezione con il fisico Andrea Garofalo) CREATIVITA’ : la creatività si ha quando si combinano  (e modificano) cose esistenti in un  maniera mai fatta prima. Lo scopo dell’esistenza è la creatività.

INNOVAZIONE: la creatività quando viene messa in pratica crea innovazione. E’ il pensiero che si fa roccia. Si ha quando l’idea diviene profittabile. Si dovrebbe parlare di  innovazione sociale quando essa è in grado di andare a toccare la vita del 90% degli individui. Queste due parole si relazionano con i seguenti concetti:

–          Paradigma: modello di riferimento, è una visione  cristallizzata globalmente condivisa.

–          Paradosso: è un ragionamento che appare contraddittorio, ma che deve essere accettato, oppure un ragionamento che appare corretto, ma che porta a una contraddizione

–          Multisensorialità: è un metodo che utilizza la qualità innata della memoria di immagazzinare le informazioni attraverso i sensi e di poterle recuperare  attraverso la memoria sensoriale. Le idee per quanto interessanti, per poter essere vincenti devono essere idee forti (cioè prima di tutto le idee devono  piacere in azienda, altrimenti non riusciranno ad avere seguito). Le persone hanno idee continuamente, ma per loro natura alcune persone hanno idee quando sono sotto stress, e altri quando sono rilassati. Ma in azienda quando si vuole spingere la creatività per  qualche scopo specifico, si devono attuare alcune tecniche. E’ fondamentale realizzare un buon team di ricerca. L’innovazione si esercita applicando le quattro operazioni aritmetiche: +     si sommano due cose per dare origine a una nuova cosa

      si toglie qualche cosa per avere dei vantaggi senza perdere in prestazioni

X    si moltiplicano le caratteristiche per esempio l’orologio del campanile è una ampliamento di un orologio in modo tale da raggiungere contemporaneamente piu persone.

/     si divide si riduce L’operazione più importante di tutte  è sicuramente quella della sottrazione per dare più valore: si dividono i vari componenti dell’oggetto o della cosa che si deve innovare. Si analizza  la possibilità di realizzare qualche cosa togliendo volta per volta ciascuno degli elementi  che compone l’oggetto, la procedura etcc.

Innovazione salto quantico si ha quando c’è un forte cambio di paradigma

Innovazione incrementale :Sono i piccoli cambiamenti quotidiani fatti dai dipendenti:

La creatività è composta da : 1%  inspiration :  ispirazione 99% perspiration: sudore, messa in pratica, fatica, metodo e disciplina Una sessione di creatività dura da minimo  di 5 minuti a un massimo di 2h Ci sono tre strade che portano alla creatività:

–          Rottura di paradigma: bisogna avere presente qual è il paradigma del proprio business e distruggerlo (sistema della purga). Si devono esplodere i componenti che lo compongono e poi analizzare la situazione volta per volta togliendo ciascun componente.

–          Paradosso: più ci si concentra sui paradossi di un problema e più si trovano le soluzioni (metodo triz). Si fa una banca dati di tutte le grandezze chimiche che governano il prodotto e si mettono in relazione tra di loro. Si ignorano quelle che sono direttamente proporzionali. Ci si concentra dove la proporzionalità è diversa (inversa) –          Multisensorialità: è un concetto che si basa sulla sinestesia mettendo in relazione le sensazioni con altre sensazioni che abbiamo nei nostri ricordi. Per esempio si fa vedere una cosa e si chiede che rumore ha questa cosa oppure che gusto ha o che sensazione tattile ha, e così il contrario. Si ascolta qualche cosa e si dice che gusto ha.

Il team:   è importante che sia vario. Non devono esserci più del 30% di esperti, e devono essere messi rappresentanti dei vari attori : – rappresentanti delle categorie clienti/fornitori interni -rappresentatni delle categorie clienti /fornitori esterni -un trigger, una individuo esterno ma effrvescente, uno spunto, un’artista  una miccia.     Si devono considerare tutte le discipline connesse al tema in discussione e si fanno le connessioni tra le varie discipline   Edward de Bono  ha scitto la teoria dei 6 cappelli si rifà ai colori che sostiene  che le persone possono essere associate a dei colori: ROSSO: Sognatore, intuito o istintivo,  è colui che rompe il paradigma

GIALLO: Contaminatore, è colui che collega, che porta un idea vedendo qualcos’altro e che mette in connessione , ricerca l’armonia

VERDE: è l’approccio di chi non si fa condizionare dal paradigma, non ragiona per paradigmi non è condizionato è fuori dagli schemi, è un ricercatore e provocatore.

BLU: pragmatico e pratico, colui che davanti all’idea comincia ad organizzare: project manager

BIANCO: purista considera solo le informazioni disponibili. Si limita ai fatti.

NERO: è la logica applicata a cercare le motivazione, assoultamente conservativo. Un  buon team deve essere un mix delle prime quattro caratteristiche (rosso-giallo-verde-blu). Da evitare naturalmente i bianchi e i neri.

Idee forti: Le idee per funzionare devono piacere prima in azienda o dentro al team. Le caratteristiche per poter essere idee forti:

–          Deve essere un’idea SEMPLICE

–          Deve essere CREDIBILE, sia per come, per come è spiegata  è sia per chi la presenta

–          Deve essere CONCRETA, si deve lavorare sui numeri e su ordini di grandezza. Bisogna valorizzare economicamente l’oggetto su cui si opera

–          Deve dare EMOZIONE, deve emozionare e colpire l’immaginario

–          Deve STUPIRE

–          ma la cosa più importante è  la NARRAZIONE deve essere raccontata nel modo giusto


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: